Skip to content Skip to footer

ASPETTANDO LO SMARTPHONE

Percorso per lo sviluppo di una maggiore consapevolezza digitale rivolto a genitori e docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado

boy-

E’ un progetto di educazione e sensibilizzazione

per lo sviluppo di una maggiore consapevolezza digitale nato da alcuni genitori dell’IC Olmi e dell’IC Rinnovata Pizzigoni ma indirizzato a tutti i genitori e gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado. 

Ci siamo immaginati un tempo educativo per noi genitori e i nostri ragazzi da riempire con occasioni di approfondimento e confronto sulle tematiche digitali, in preparazione al passaggio all’età adulta digitale di ragazzi che siano sempre più attenti coinvolti e consapevoli.

Questo passaggio, che ad oggi viene forse un po sottovalutato, dato per scontato, e sempre più anticipato, è simbolicamente rappresentato dall’arrivo dello smartphone personale connesso in rete.

Perchè ne sentiamo l'esigenza

La costante accelerazione nello sviluppo delle tecnologie digitali porta con sé molte opportunità, ma anche molti rischi per il benessere e la salute dei minori.

Dai dati scientifici emerge come l’introduzione troppo precoce di queste tecnologie interferisce con il processo di crescita cognitiva, affettiva e relazionale.

Queste informazioni tuttavia si traducono con difficoltà in azioni efficaci e il risultato è una presenza sempre più invadente degli schermi digitali nella vita dei nostri bambini fin dai primi anni di vita.

Come genitori ci siamo quindi chiesti come poter svolgere al meglio il nostro compito educativo anche in relazione a queste tematiche, sulle quali è finora mancata una riflessione adulta condivisa. 

Serve una comunità!

Chi sono gli attori coinvolti?

Appare subito chiaro come di fronte ad una sfida così complessa, l’unica via percorribile sia quella di coinvolgere l’intera comunità in una presa di responsabilità rispetto al benessere digitale dei propri ragazzi e delle famiglie: genitori, insegnanti, scuole, parrocchie,  pediatri, istituzioni, associazioni, università, comunità scientifica e tutti gli adulti che a vario titolo hanno un ruolo educativo…

Solo con il contributo di tutti, ognuno con il suo ruolo e le sue competenze si possono ottenere risultati importanti e duraturi.

Aderisci al progetto

Iscriviti alla mailing list per restare aggiornato sul progetto

    Acconsento al trattamento dei miei dati

    I nostri sostenitori più autorevoli